Documento di Output “UNA STRATEGIA PER L’INNOVAZIONE ENERGETICA. Dai laboratori di ricerca alle case degli italiani”

Oltre dieci anni fa (2003) il sistema elettrico italiano accusava un significativo deficit di potenza con l’offerta di energia elettrica che stentava a tenere il passo con la domanda, soprattutto nei momenti di picco. Da diversi anni lo sviluppo delle rinnovabili, della generazione diffusa e delle reti intelligenti da un lato, l’efficientamento dei consumi e la crisi economica dall’altro hanno completamente modificato la situazione. Il contesto comunitario in primis – sempre più orientato alla decarbonizzazione del sistema economico, attraverso la previsione di una serie di misure specifiche per il settore energetico - e la crisi dell’economia – che ha provocato una riduzione dei consumi energetici a tutti i livelli – hanno comportato l’evoluzione del precedente paradigma di inizio secolo verso nuove modalità di produzione, consumo e gestione aziendale.