Il rifiuto di fornitura dei farmaci nella lettura della corte di giustizia

Un’analisi di una significativa sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione europea in materia di commercio parallelo dei farmaci. Si evidenzia come la Corte detta regole che apparentemente dovrebbero giustificare molti dei casi di rifiuto di fornitura da parte di imprese farmaceutiche ma compie, nel contempo, un’operazione che facilita l’emersione degli spazi entro i quali le possibili compressioni del commercio parallelo da parte delle imprese farmaceutiche potrebbero dar luogo ad alterazioni della concorrenza.