Investire nei Balcani: tra presente e futuro

Commento
Ilaria FAVA

Una efficiente politica di integrazione delle realtà est europee può portare significativi benefici economici quali il calmieramento del costo del lavoro, il sostegno al sistema pensionistico e la possibilità di selezionare categorie di lavoratori non più presenti nel nostro Paese. E’ vero anche, tuttavia, che una politica di integrazione mal gestita può determinare costi altrettanto evidenti, basti pensare alle difficoltà di controllo dell’immigrazione clandestina e al potenziale incremento della criminalità. Alla luce di queste considerazioni, si ritiene auspicabile stimolare un dibattito che analizzi per tempo costi e benefici dell’allargamento, evidenziando anche le opportunità per le imprese.