Quinto Conto Energia: un anno dopo

Coglie l’obiettivo, il decreto ministeriale 5 luglio ”Incentivi per energia da fonte fotovoltaica”: a un anno di distanza dalla sua emanazione, i dati mostrano la riduzione dei costi del sistema di incentivazione e l’incremento del contributo dei piccoli impianti al totale dell’energia prodotta.

In risposta all’esigenza di tagliare le famose posizioni di rendita, scende a 0,15 euro il corrispettivo medio riconosciuto nel 2012 agli impianti entrati in esercizio nel segno del Quinto Conto Energia. Chi è stato più lesto ed è riuscito a rientrare nel Quarto Conto , si è visto erogare, invece, un incentivo medio quasi doppio (0,27 euro). I grandi pionieri del Primo Conto Energia, d’altra parte, hanno ricevuto più del triplo  (0,51 euro), per ogni kWh prodotto.

Ma a cambiare è anche il profilo dell’investimento medio; tra tutti gli impianti entrati in esercizio sotto il Quinto Conto Energia, ben il 97,6% ha una potenza inferiore ai 20 kW. Essi hanno coperto il 29,1% dell’energia prodotta nel 2012 dagli impianti incentivati col Quinto Conto Energia. Per gli impianti autorizzati dai precedenti piani di incentivazione, le percentuali di generazione elettrica da parte di impianti a minore potenza sono ben più basse: 12,7% per il Quarto Conto, 13,7% per il Terzo, 18,0% per il Primo.

Come si immaginava, le regole più stringenti e la minore remunerazione hanno scoraggiato i più: la potenza aggiuntiva installata nel 2012 si ferma a 3.437 MW, quando un anno prima risultava quasi il triplo. Di questi solo 448 MW derivano da impianti autorizzati sotto il Quinto Conto Energia.

Per quanto rallentata, la produzione elettrica da fonte fotovoltaica raggiunge comunque i 17.489 GWh nel 2012. E’ anche grazie a questa ingente disponibilità che, secondo quanto rilevato nella relazione del Gme, sono diminuiti i flussi di importazione di energia elettrica, si è facilitata una certa convergenza del prezzo tra i gruppi di ore, in maggior aderenza agli standard europei e si è concorso a una riduzione dei Pun in termini reali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.