Quanto sono soddisfatti gli italiani? La risposta dell’Istat

Articolo
Cinzia Aru

L’Istituto nazionale di statistica (Istat) ha pubblicato un report sulle condizioni di vita in Italia. L’indagine ha considerato un pubblico dai 14 anni in poi e la risposta alla domanda “attualmente quanto si ritiene soddisfatto della sua vita nel complesso?” ha ottenuto una media pari a 7, secondo un punteggio variabile da 0 (“per niente soddisfatto”) a 10 (“molto soddisfatto”).

Il 41,4% di coloro che hanno risposto alla domanda nel primo trimestre del 2018 giudica la propria vita altamente soddisfacente (8-10 punti), il 42,3 mediamente soddisfacente (6-7 punti), il 14,7 ha espresso invece un basso livello di soddisfazione (0-5 punti). In generale l’età, la condizione occupazionale, la posizione lavorativa e il titolo di studio incidono sul giudizio espresso. La soddisfazione diminuisce all’aumentare dell’età: la popolazione attiva nel mercato del lavoro od occupata in attività formative mostra punteggi più alti rispetto a inoccupati e casalinghe. Lo stesso vale per i laureati rispetto a chi possiede il diploma, la licenza media e la licenza elementare.

Il 59% degli intervistati valuta adeguate le risorse economiche familiari. Nel 90% dei casi si sono espressi positivamente sulle relazioni familiari (solo l’1,7% non le ritiene adeguate). La soddisfazione per il tempo libero mostra invece che, sebbene il 66,2% della popolazione risulti molto o abbastanza soddisfatto, le differenze di genere si fanno sentire. Infatti le donne che si dichiarano molto o abbastanza appagate del proprio tempo libero sono sempre meno rispetto agli uomini (64,6% contro 68). Il divario si riduce nel caso delle donne occupate (60,5% contro 62,2) ma secondo quanto riportato dall’Istat “il carico di lavoro familiare e di cura per le donne è particolarmente pesante e tale da comprimere la quantità di tempo libero“.

Il report dell’Istat tiene in considerazione anche la percezione dello stato di salute dei cittadini. L’80,7% delle persone si ritiene molto o abbastanza soddisfatto del proprio stato di salute. In questo caso il genere, l’età e il territorio di provenienza influiscono sulle risposte date. Le donne si definiscono molto o abbastanza soddisfatte nel 78,2% dei casi, mentre la percentuale sale all’83,4 tra gli uomini. Il livello di soddisfazione diminuisce all’aumentare dell’età, toccando il minimo (4,6%) tra gli over 75. Le persone che si dichiarano maggiormente soddisfatte per il proprio stato di salute vivono al Nord (82,3%) e nelle zone centrali del Paese (81,5%). Questa percentuale si abbassa nel Mezzogiorno e supera di poco il 78%.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.