Quando si tratta di “brevetti verdi” il dinamismo italiano avanza ancora a tentoni

Questo articolo è stato pubblicato su Auto21 ed è consultabile a questo link