Digitalizzazione e Intelligenza Artificiale. Le applicazioni nel settore delle Life-Sciences

Roundtable

Artificiale
dav

Digitalizzazione e Intelligenza Artificiale. Le applicazioni nel settore delle Life-Sciences“. E’ questo il titolo della tavola organizzata dall’Istituto per la Competitività (I-Com) nella quale si è discusso del processo di innovazione digitale in corso, approfondendo in particolare l’impatto dei big data e dell’intelligenza artificiale sulle Life-Sciences, sullo sviluppo della medicina di precisione e sulla digitalizzazione e ottimizzazione dei processi organizzativi all’interno delle strutture ospedaliere. L’incontro ha rappresentato un momento d confronto sull’importanza di sostenere gli investimenti in tecnologie sanitarie abilitate all’Intelligenza Artificiale per migliorare la qualità dell’assistenza, semplificare il processo decisionale e aumentare la competitività del sistema sanitario, anche alla luce dell’elaborazione della Strategia Nazionale sull’Intelligenza Artificiale, coordinata dal Ministero per lo Sviluppo Economico, in fase di finalizzazione.

L’iniziativa si è tenuta a Roma il 4 luglio e ha visto la partecipazione di personalità provenienti dal mondo istituzionale, aziendale, accademico e scientifico. Dopo una breve presentazione da parte del Presidente I-Com Stefano da Empoli e l’introduzione a cura della direttrice dell’Area Innovazione Eleonora Mazzoni, ha fatto seguito la relazione iniziale del responsabile del Laboratorio Informatica Medica dell’Istituto Mario Negri di Milano, Eugenio Santoro. Hanno successivamente animato il dibattito: Angela Adduce (Ragioneria Generale dello Stato), Claudio Biancalana (AgID), Fabiola Bologna (Camera dei deputati), Enza Bruno Bossio (Camera dei deputati), Carlo Cafarotti (Roma Capitale), Maria Antonietta Compagnone (Merck Serono), Francesca Coppola (SIRM), Gregorio Cosentino (Associazione Scientifica per la Sanità Digitale), Maria Carla Curis (Celgene), Maurizio Dal Maso (Azienda Ospedaliera S. Maria Terni), Valeria De Flaviis (Novartis), Alan Ferrari (Senato della Repubblica), Francesco Gabbrielli (Istituto Superiore di Sanità), David Labajo Izquierdo (GE Healthcare), Andrea Laghi (Consiglio superiore di sanità), Andrea Paolini (Toscana Life Sciences), Matteo Passera (Roche), Franco Petrucci (Futuryng), Michelangelo Simonelli (Gilead Sciences).