Balcani ed Europa. Ferraris, Mori, Poletti e Saglia al convegno promosso da Arera con il supporto I-Com

Mediagallery
I-Com
Branislav Prelevic, Luigi Ferraris, Clara Poletti

Rafforzare il ruolo delle Autorità regolatorie dell’Area dei Balcani nel processo di integrazione del mercato elettrico. Questo l’obiettivo della seconda fase del progetto internazionale KEP (Know-How Exchange Programme – central European Initiative Support for Strengthening Energy Regulatory Authorities in the Western Balkans) che si è conclusa mercoledì 27 novembre a Roma con il convegno finale dal titolo Electricity integration in the Balkan Region: challenges and opportunities”.

Il progetto, finanziato dalla Central European Initiative (CEI), è stato promosso dall’Autorità di regolamentazione italiana per l’energia, le reti e l’ambiente (ARERA) con il supporto dell’Istituto per la Competitività (I-Com). Incentrato sull’implementazione di meccanismi di market coupling nei Paesi dell’area dei Balcani, per favorire la creazione di un mercato elettrico regionale e la sua integrazione con il mercato unico europeo, il progetto si è concentrato nella sua fase finale sulle misure che i regolatori dei Paesi dei Balcani dovranno adottare per conformarsi al quadro regolatorio della Ue in materia di allocazione di capacità.

L’evento, che si è svolto dalle 14:30 alle 17:30 presso la Coffee House di Palazzo Colonna in Piazza dei Santi Apostoli 67, ha visto la partecipazione di numerosi speaker: la componente del collegio Arera Clara Poletti, il direttore generale per le infrastrutture e la sicurezza dei sistemi energetici e geominerari del Ministero dello Sviluppo economico Gilberto Dialuce, il rappresentante del Ministro degli Affari esteri e Cooperazione inetrnazionale Andrea Barbaria, il presidente dell’Autorità per l’energia e l’acqua del Montenegro Branislav Prelevic, l’amministratore delegato di Terna Luigi Ferraris, il presidente di Elettricità Futura Simone Mori, Nina Grall e Jasmina Trhulj, rispettivamente responsabile dell’Ecrb e del segretariato dell’Electricity Unit Energy Community, il rappresentante dell’’ufficio regolazione europea di Arera Salvatore Lanza, il responsabile dello Sviluppo mercati del Gestore Mercati Energetici (GME) Fabrizio Carboni, il Globa head of energy di Intesa San Paolo Luca Matrone. Per le conclusioni è intervenuto il componente del collegio Arera Stefano Saglia.

Il convegno è stato moderato dal direttore dell’area Energia dell’Istituto per la Competitività Franco D’Amore e dal giornalista di Repubblica Luca Pagni.

Rassegna stampa conferenza finale

Ecco le foto di chi ha partecipato:

(Foto di Filippo Corsini/Riproduzione riservata)

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.