Una transizione a mezzo gas. Scenari di approvvigionamento, trasporto e distribuzione di gas naturale e idrogeno in Europa e Italia

Policy Brief
I-Com
gas naturale

Il gas naturale con il suo 23%, rappresenta la terza fonte primaria più utilizzata al mondo dopo il petrolio ed il carbone. Risponde per la stessa quota nel mix di generazione elettrica, dove segue il carbone e le fonti rinnovabili e, con un’incidenza del 42%, è la seconda fonte, quasi alla pari con il carbone, per gli usi termici.

Tra il 2000 e il 2018, il gas naturale prodotto al mondo ha continuato a crescere ad un tasso medio annuo del 2,6% circa. Guardando all’interno dell’Unione europea emerge come il gas naturale costituisca il 22% del mix primario di energia (+1,4 punti percentuali rispetto al 2000), secondo solo rispetto al petrolio, che tuttavia ha perso 4,6 p.p. nel corso di 18 anni. Più del gas sono cresciute solo le fonti rinnovabili. ciononostante, continua ad aumentare anche la dipendenza energetica dell’Unione europea dall’import dai Paesi stranieri.

Rispetto a un indice di dipendenza complessivo del 58% al 2018, l’UE risulta dipendente, a riguardo del gas, per l’83,2%. Più alta, tuttavia, è la dipendenza UE per l’import di petrolio (94,6%). Il 40,4% delle importazioni europee di gas naturale proviene dalla Russia. Seguono Norvegia (18,1%), Algeria (11,8%) e Qatar (4,6%). Il tema della dipendenza energetica è significativo per l’Italia, che presenta l’indice di dipendenza dall’import più elevato tra i maggiori Paesi europei ed è seconda per volume di importazioni nette di materie energetiche (122 Mtoe, di cui 55,3 Mtoe di gas naturale e 51,6 Mtoe di petrolio), dopo la Germania e pressoché alla pari con la Francia. Tra il 2000 e il 2018, inoltre, le importazioni italiane di gas naturale sono aumentate del 18%.

L’Italia è altresì il secondo Paese UE, dopo la Germania, per import di gas ed incide per il 17% sulle importazioni UE di gas. Presenta un valore dell’indice di dipendenza dall’import per il gas pari a 92,9%, in decisa crescita rispetto all’81,1% del 2000. Abbiamo, pertanto, la misura della crescita del ruolo del gas nel mix energetico italiano sia in valori assoluti, nonostante la riduzione generale dei consumi energetici (‐15% nei consumi pro‐capite tra il 2000 e il 2018), sia per incidenza. Nel mix dei consumi primari e nel mix di generazionale elettrica il gas naturale costituisce rispettivamente il 38% e il 44%. In entrambi casi rappresenta la fonte principale di energia. Nel mix dei consumi finali, invece, il gas naturale presenta una quota del 29%, seconda solo al petrolio.