Industry 4.0, Big Data e consumatori

Paper
I-Com

Lo studio “Industry 4.0, Big Data e consumatori” realizzato dall’Istituto per la Competitività (I-Com) in collaborazione con il Movimento Difesa del Cittadino, analizza le più avanzate tecnologie digitali di analisi dati, in particolare i Big Data e il Machine Learning, insieme ad altre tecniche di gestione dei rapporti con gli utenti, mostrando come queste possano essere impiegate dalle aziende per migliorare il customer care e la soddisfazione dei consumatori. A tal proposito è stata condotta una sentiment analysis su Twitter nei settori del credito, dell’energia e delle telecomunicazioni, volto ad approfondire le best practice e le strategie delle principali aziende italiane.

Ogni giorno viene prodotta un’immensa quantità di dati che, secondo IDC, nel 2019 ammontava ad oltre 40 miliardi Zettabytes, ed il traffico sulle reti è stato ulteriormente accelerato dalla crisi Covid-19. In Italia, in particolare, nel solo marzo 2020 si è registrato un incremento medio del 63% rispetto alle diverse categorie di siti web, con un numero di utenti più che raddoppiato in settori come quello delle news e all’intrattenimento e alle attività domestiche.
L’insieme di questi dati e dei meccanismi per analizzarli ricade nell’ambito definito Big Data. In particolare, i Big Data fanno riferimento a tecniche di analisi (data mining) eseguite su enormi quantità di dati, caratterizzati da formati eterogenei, immagazzinati ed elaborati a una velocità sempre più elevata, o addirittura in tempo reale.
A livello aziendale, i big data possono essere utilizzati, in congiunzione con sistemi di machine learning, per gestire i rapporti con gli utenti, calibrare le campagne di marketing, migliorare i processi aziendali (ad es. per la gestione di inventari e magazzini) e creare modelli predittivi, relativi prevalentemente alle vendite e alla manutenzione di impianti e macchinari.

La ricerca effettuata da I-Com ha provato ad analizzare come l’applicazione di tecnologie avanzate di analisi dati da parte delle aziende possa migliorare la gestione dei contatti tra consumatori ed imprese, aumentando soddisfazione e percezione positiva dei primi verso le seconde.

Paper_Industry 4.0, Big Data e consumatori