Su Radio Radicale il webinar di presentazione di “Liberare Roma”, il nuovo libro di Francesco Delzio

Video
Radio Radicale

Su Radio Radicale è stata pubblicata la registrazione della presentazione del libro di Francesco Delzio Liberare Roma. Come ricostruire il “sogno” della città eterna, edito da Rubbettino, che si è svolta lo scorso 15 febbraio.

Al dibattito, organizzato dall’Istituto per la Competitività (I-Com) in collaborazione con l’associazione La Scossa, sono intervenuti oltre all’autore e al presidente I-Com Stefano Da Empoli, la consigliera della regione Lazio di Fratelli d’Italia Chiara Colosimo, il deputato di Liberi e Uguali Rossella Muroni, la deputata di Forza Italia Annagrazia Calabria, la deputata del Partito democratico Beatrice Lorenzin e Luciano Nobili, deputato di Italia Viva.

Di seguito il video:

Delzio ha dedicato il suo libro ai temi di Roma nell’anno in cui la capitale d’Italia, al pari di altre numerose città, sarà chiamata a rinnovare la sua amministrazione. Secondo l’autore, oggi Roma è prigioniera della cattiva politica e della pessima amministrazione, dello stesso ruolo di Capitale, senza lo status e i finanziamenti delle altre Capitali europee. Prigioniera
dell’inerzia della sua classe dirigente economica, sociale e culturale che, per convenienza o pavidità, ha scelto di disinteressarsi del bene comune. Prigioniera – soprattutto – di un sistema di rendite unico a livello globale che rassicura e stordisce i romani, ne raffredda gli animal spirits e blocca gli ascensori sociali.
Per far rinascere Roma, dunque, occorre passare da una terribile strettoia: trasformare la Capitale nel terreno della “battaglia finale” della produzione, dell’innovazione e delle competenze contro le rendite.
La politica romana ha fallito troppe volte per poterci riprovare da sola: l’unica speranza è chiamare a raccolta le forze migliori della società. Perché quello che si è aperto con l’annus horribilis della pandemia potrebbe diventare, a sorpresa, il “decennio di Roma”. Sempre che i romani – dai cittadini alle élite – lo vogliano davvero e inizino a pretenderlo da chi li governa. E anche da se stessi.