La salute nella Legge di Bilancio 2023

Policy Breakfast
I-Com
salute

“La salute nella Legge di Bilancio 2023”. È questo il titolo del policy breakfast organizzato il 30 novembre 2022 dall’Istituto per la Competitività (I-Com).

L’evento, a porte chiuse, si inserisce in una serie di incontri promossi da I-Com volti a indagare l’impatto della Legge di Bilancio – qui la bozza del DDL – sui principali temi oggetto dell’attività di ricerca e approfondimento dell’Istituto. In questo caso, il confronto è stato sui provvedimenti formulati nel testo per il settore della salute (che prevede un generale incremento di 7,6 miliardi nei prossimi tre anni: 2,150 miliardi per il 2023; 2,300 per il 2024 e 2,500 a decorrere dal 2025).

Il Policy Breakfast è stato aperto e moderato dalla direttrice dell’area Innovazione Eleonora Mazzoni cui hanno fatto seguito gli interventi di alcuni esponenti parlamentari: Maria Domenica Castellone, Vicepresidente del Senato e componente M5S della Commissione programmazione economica e bilancio, Elisa Pirro, senatrice M5S in Commissione Affari sociali, sanità, lavoro pubblico e privato, previdenza sociale e Ignazio Zullo, senatore FdI in Commissione Affari sociali, sanità, lavoro pubblico e privato, previdenza sociale.

A seguire il Q&A al quale hanno preso parte: Enrico BELLINI (Philips), Sabrina DE CAMILLIS (GlaxoSmithKline), Paola PISANTI (Consulente Ministero della Salute), Annalisa SCOPINARO (UNIAMO FIMR Onlus), Giuseppe SECCHI (Sanofi), Federico SERRA (Health City Institute) e Michelangelo SIMONELLI (Gilead Sciences).