Digitale, energia e salute. L’agenda settimanale di Bruxelles in pillole



Ripartono i lavori a Bruxelles con le istituzioni europee sotto i riflettori dell’opinione pubblica a seguito dei recenti scandali che hanno colpito il cuore dell’Unione. Nell’agenda settimanale troviamo le attività della Commissione parlamentare responsabile per l’Ambiente e la Salute (Envi) che riparte a pieno ritmo.

DIGITALE

Giovedì 12 Gennaio 2023. A Bruxelles, il Gruppo di Lavoro del Consiglio dell’ UE sulla Ricerca aprirà i lavori con un incontro con rappresentanti dello European Institute of Innovation and Technology (EIT). Successivamente verranno presentate le priorità della Presidenza Svedese del Consiglio, il programma di Lavoro della Commissione per il 2023 e le iniziative previste nel campo della Ricerca e dell’Innovazione ovviamente per il 2023.

ENERGIA

Martedì 10 Gennaio 2023. Il Gruppo di Lavoro sull’Energia lavorerà sulla revisione della Direttiva sulle Energie Rinnovabili. La direttiva del 2009 è stata già riadattata nel 2018 e la Commissione nel luglio 2021 ne ha proposta la revisione per rendere più ambiziosi e rapidi gli obiettivi sull’utilizzo dell’energia rinnovabile in Europa. Nello specifico, viene fissato come target il 40% (quello attualmente vigente è al 32%) in linea con lo European Green Deal. Inoltre la revisione prevede l’introduzione di misure per sostenere l’adozione delle energie rinnovabili nei settori dei trasporti, del riscaldamento e del raffreddamento. L’adozione della direttiva è prevista per il primo trimestre del 2023.

Giovedì 12 Gennaio 2023. Si riunirà a Bruxelles la Commissione parlamentare responsabile per l’ Ambiente (Envi). In agenda i resoconti sui negoziati interistituzionali in corso. Nello specifico, degni di nota, troviamo i resoconti su: l’istituzione di un meccanismo di adeguamento del carbonio alle frontiere con relatore l’olandese Mohammed Chahim (S&D), la modifica della direttiva 2003/87/CE che istituisce un sistema per lo scambio di quote di emissioni dei gas a effetto serra nell’Unione con relatore il tedesco Pieter Liese (EPP), la modifica della decisione (UE) 2015/1814 per quanto riguarda il quantitativo di quote da integrare nella riserva stabilizzatrice del mercato per il sistema dell’Unione per lo scambio di quote di emissioni dei gas a effetto serra fino al 2030 con relatore il maltese Cyrus Engerer (S&D), la modifica del regolamento (UE) 2021/241 per quanto riguarda l’inserimento di capitoli dedicati al piano REPowerEU nei piani per la ripresa e la resilienza, che vede sempre come relatore il tedesco Liese e infine la modifica della direttiva (UE) 2018/2001 sulla promozione dell’uso dell’energia da fonti rinnovabili, della direttiva 2010/31/UE sulla prestazione energetica nell’edilizia e della direttiva 2012/27/UE sull’efficienza energetica, rapporteur è il finlandese Nils Torvalds (Renew).

ALTRI APPUNTAMENTI

Giovedì 12 e Venerdì 13 Gennaio 2023. Da segnalare il viaggio della Commissione, come di consueto all’avvio di ogni nuova presidenza del Consiglio dell’ UE, a Kiruna a seguito dell’invito del Governo Svedese.