L’innovazione energetica bussola del cambiamento


Report I-Com
I-Com

In occasione del convegno pubblico “L’innovazione energetica bussola del cambiamento” è stato presentato il rapporto dell’Osservatorio I-Com sull’osservazione energetica (Innov-E), giunto quest’anno alla sua quindicesima edizione. L’edizione del 2023 del Report I-Com dal titolo L’innovazione energetica bussola del cambiamento, anche quest’anno, cerca di rinnovare lo spettro d’indagine. Nell’analisi sui brevetti, per la prima volta, oltre a quelli energetici ed elettrici, sono stati indagati quelli in materia di efficienza energetica. Oltre alla consueta analisi sulla ricerca e sullo sviluppo, estesa anche alla mobilità, sempre più sostenibile, e alle start-up, siamo ritornati sul binomio energia e digitalizzazione e sui sistemi di accumulo. Abbiamo dedicato dei capitoli all’eolico offshore e al biometano, entrambi preziose risorse per la decarbonizzazione.

Nel capitolo 1 si offre un’analisi dell’attività brevettuale nel mondo, esaminando il numero di brevetti concessi, la loro distribuzione geografica e la relativa evoluzione temporale, con uno spaccato sui brevetti in campo energetico e di efficienza energetica. Il capitolo 2 è invece incentrato sui brevetti nell’ambito della mobilità sostenibile, fondamentali per promuovere l’elettrificazione del settore dei trasporti, e quindi, la sua decarbonizzazione. Nel capitolo 3 viene fornito un quadro di come l’UE coordina l’impegno in ricerca e innovazione (R&I), che vede coinvolti, nell’ambito del Strategic Energy Technology Plan (SET Plan) e di iniziative di finanziamento come la Clean Energy Transition Partnership, diversi soggetti, di natura accademica, imprenditoriale e istituzionale, sia a livello nazionale, nei diversi Paesi Membri, sia sovranazionale. Nel capitolo 4 il focus è sul mercato dell’accumulo di energia domestico, che ha preso sempre più piede in tutto il mondo per la concomitanza di più fattori favorevoli, come il calo dei costi di installazione, l’imporsi della questione ambientale e l’abbinamento dello storage al fotovoltaico di piccola taglia. Un tema che apre alla transizione digitale con quella energetica e si lega alla questione l’Internet of Things (IoT) (capitolo 5). Il capitolo 6 è dedicato all’eolico off-shore come tecnologia fondamentale per raggiungere gli obiettivi di riduzione delle emissioni che dovrebbero portare alla neutralità climatica nel 2050. Altra risorsa chiave in questo senso è il biometano, a cui viene dedicato il capitolo 7 del rapporto. Nel capitolo 8 ci siamo occupati degli effetti delle norme comunitarie in materia di emissioni di CO2 sull’offerta e sulla domanda di automobili e se sia possibile conseguire la neutralità climatica attraverso la sostituzione del parco esistente con auto a emissioni zero allo scarico. Nel capitolo 9 viene monitorato il processo di costituzione delle start-up sul territorio nazionale.

 

Executive Summary
Indice
Rapporto I-Com

Nessun Articolo da visualizzare