Space Economy-programmi spaziali RT 30 novembre

Italia nello spazio. I programmi spaziali dell’UE e le opportunità per lo sviluppo della Space Economy” è il titolo della tavola rotonda a porte chiuse organizzata dall’Istituto per la Competitività (I-Com) in collaborazione con la Rappresentanza in Italia della Commissione europea che si è svolta giovedì 30 novembre presso la sede dell’Istituto in Piazza Santi Apostoli, 66 (Palazzo Colonna).

L’incontro – che si è svolto in Chatham House Rule – è stato l’occasione per discutere dei programmi spaziali dell’Unione europea e approfondire le sfide per lo sviluppo della Space Economy in Italia, cercando di mettere in luce, in particolare, le opportunità di innovazione e trasferimento tecnologico.

Dopo l’introduzione del presidente I-Com Stefano da Empoli, dell’analista politico Rappresentanza in Italia della Commissione europea Vittorio Calaprice e del ricercatore I-Com Alessandro D’Amato, la Policy officer DG DEFIS Commissione europea Maria Vittoria D’Inzeo è intervenuta in qualità di keynote speaker. Al dibattito hanno preso parte il direttore generale per la riconversione industriale e grandi filiere produttive Ministero delle Imprese e del Made in Italy Antonio Bartoloni, il presidente DAC – Distretto Tecnologico Aerospaziale della Campania Luigi Carrino, il direttore APRE Marco Falzetti, il presidente Cluster Tecnologico Nazionale Aerospazio Cristina Leone, l’esperto di difesa e spazio Pietro Lo Giudice e il responsabile Supporto tecnico gestionale Direzione Scienza e Ricerca ASI Andrea Spaziani.