I-Com a Madrid per la Conferenza “The Need for Smart Digital Policy”

Articolo
I-Com
The Need for Smart Digital Policy

Lo scorso 20 gennaio a Madrid, EsadeGeo – Center for Global Economy and Geopolitics – ha organizzato la tavola rotonda dal titolo “The Need for Smart Digital Policy” per promuovere il dibattito sulla necessità di una nuova spinta in materia di politiche digitali per l’Europa.

L’evento è stato realizzato in partnership con Google e in collaborazione con l’Istituto per la Competitività (I-Com), IOBE – Foundation for Economic & Industrial Research (Grecia) e Fundação Francisco Manuel dos Santos (Portogallo). Esperti e policy-makers si sono confrontati per affrontare il dibattito su un tema così importante a livello europeo da una prospettiva dell’Europa meridionale.

Dopo il discorso introduttivo di Javier Solana – presidente di EsadeGeo – Günther Oettinger, ex Commissario europeo per il Bilancio, ha sottolineato la necessità dell’affermazione di una sovranità digitale in Europa e di una maggiore spinta nella promozione di investimenti in ricerca e sviluppo.

Al panel moderato da Ángel Saz-Carranza, direttore di EsadeGeo, hanno partecipato Núria Agell, direttore del Dipartimento di Operazioni, Innovazione e Scienze dei Dati di Esade Business School, Stefano da Empoli, presidente di I-Com, Vasco Teles, Ricercatore per la Fondazione Francisco Manuel dos Santos e Aggelos Tsakanikas, Consulente Scientifico di IOBE – Fondazione per la Ricerca Economica e Industriale.

Stefano da Empoli ha ribadito come occorra cominciare a introdurre l’intelligenza artificiale nei programmi didattici delle scuole italiane e ha sottolineato l’importanza di avviare un Istituto Nazionale di Intelligenza Artificiale. Vasco Teles ha posto l’accento sulla dimensione politica, affermando come quest’ultima dovrebbe essere uno strumento per creare le condizioni per accorciare le distanze fra il digitale e il mercato, nel modo più efficiente possibile. Núria Agell si è concentrata sulla necessità di adattare gli attuali modelli di governance alle nuove tecnologie individuando rischi e criticità, primo fra tutti il tema della privacy. Aggelos Tsakanikas ha invece sottolineato il ruolo fondamentale degli specialisti IT come catalizzatori per le altre aziende.

Tra i temi affrontati non è mancato un focus sul 5G. Javier Solana ha concluso affermando che la gestione del 5G sarà cruciale negli anni avvenire e avrà un impatto significativo sul futuro di Internet e occorrerà dunque individuare l’approccio migliore per poter affrontare questa futura sfida.