Nuove procedure autorizzative: semplificare per migliorare

Commento
Pier Luigi PARCU

Considerando l’onerosità delle procedure autorizzative delle reti di telecomunicazione, un’azione di semplificazione delle stesse è da considerare senz’altro positivamente. L’Autore ragiona sull’impatto che il «federalismo di fatto» esercita sulla costruzione di nuove infrastrutture, spesso ostacolata dagli enti locali, e sottolinea l’esigenza di prestare attenzione al lato della domanda di mercato. Si considerano da ultimo questioni delicate relative agli ambiti di intervento dello Stato e al servizio universale.