L’attuazione della strategia sulle competenze digitali e il ruolo del partenariato pubblico-privato

Roundtable
I-Com

L’attuazione della strategia sulle competenze digitali e il ruolo del partenariato pubblico-privato“, è questo il titolo della roundtable organizzata dall’Istituto per la Competitività (I-Com) che si è svolta lo scorso martedì 14 marzo a Roma.

Nonostante l’Italia negli ultimi anni abbia fatto registrare grandi passi in avanti nel processo di digitalizzazione della società e dell’economia, come indica anche l’ultima edizione dell’indice DESI, appaiono però ancora lampanti le carenze sotto il profilo delle competenze digitali. L’incontro ha rappresentato, quindi, un’occasione per approfondire insieme a rappresentanti delle istituzioni nazionali e territoriali, esperti e attori privati le misure strategiche per lo sviluppo delle digital skills nel nostro Paese – dalle competenze di base a quelle specialistiche, passando per la formazione in materia di ICT nella Pubblica Amministrazione e nelle imprese – soprattutto in vista degli obiettivi contenuti nel “Decennio digitale europeo”, nonché per discutere il ruolo giocato dal partenariato pubblico-privato anche a partire dagli investimenti previsti nel PNRR.

La tavola rotonda si è aperta con i saluti del presidente I-Com Stefano da Empoli, l’introduzione del direttore area Digitale I-Com Lorenzo Principali ed è stata moderata dalla vicepresidente I-Com Silvia Compagnucci.

Dopo il keynote speech di Silvia Ciucciovino, Professoressa di Diritto del lavoro Università Roma Tre, hanno partecipato al dibattito: Eleonora Faina (Anitec-Assinform), Elisa Gazzara (ING Italia), Fabio Iaione (Qualcomm), Milena Micheletti (UIL), Mirta Michilli (Fondazione Mondo Digitale), Salvatore Morana (Assintel), Fabio Romano (Huawei), Alessandro Toscano (Università Roma Tre), Alessandro Verrazzani (EOLO).

È stato poi il turno delle istituzioni, con l’intervento di: Virginio Caparvi (Camera dei Deputati), Chiara Foglietta (Comune di Torino), Daniela Sbrollini (Senato della Repubblica).

Hanno quindi concluso l’incontro Walter Rizzetto, Presidente Commissione Lavoro pubblico e privato Camera dei Deputati e Pasquale Staropoli, Capo Segreteria tecnica Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.