Rifiuti ed economia circolare. La tavola rotonda I-Com con Besseghini, Ciafani, Testa e Valotti

Roundtable

Stefano Besseghini, Stefano da Empoli e Franco D'Amore

La roundtable a porte chiuse dal titolo “Rifiuto: da problema a risorsa nell’era dell’economia circolare. Quali prospettive in Italia” organizzata dall’Istituto per la Competitività (I-Com) ha posto al centro del dibattito il tema dei rifiuti e della loro valorizzazione con i principali protagonisti pubblici e privati del ciclo. L’approvazione definitiva a livello europeo del Pacchetto sull’Economia Circolare ed il successivo recepimento a livello nazionale offrono l’opportunità al sistema Paese di affrontare le sfide dell’evoluzione e trasformazione dal riciclo di rifiuti tipico di un’economia lineare ad un compiuto sistema di economia circolare. Ma per farlo occorre che anche il sistema di regole evolva verso una visione di medio-lungo termine dell’intero settore.

L’iniziativa, che si è svolta a Roma il 16 gennaio, è stata aperta dagli interventi del presidente I-Com Stefano da Empoli e del vicepresidente Franco D’Amore, cui ha fatto seguito la relazione iniziale del presidente di AICA Roberto Cavallo.

A seguire si è svolto il dibattito cui hanno preso parte: Maria Antonietta Boselli (Assoutenti), Filippo Brandolini (HERA Ambiente), Luca Briziarelli (Senato della Repubblica), Giovanni Chinosi (IREN Ambiente), Andrea Fluttero (UNICIRCULAR), Roberto Morabito (ENEA), Chicco Testa (Fise Assoambiente), Giovanni Battista Zorzoli (Coordinamento FREE), Fulvio Bonavitacola (Regione Campania), Stefano Ciafani (Legambiente), Rossella Muroni (Camera dei deputati), Ivan Stomeo (Anci), Monica Tommasi (Amici della Terra Italia) e Giovanni Valotti (Utilitalia).

Ha concluso la tavola rotonda il Presidente di ARERA Stefano Besseghini.

Ecco le foto di chi ha partecipato.

(Foto di Filippo Corsini. Riproduzione riservata)

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.